1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Milano, bilancio positivo per la settimana europea sulle Assemblee legislative. Niro: «Necessaria una governance europea multilivello»

Palazzo Pirelli. Presidenti a confronto sul ruolo dei Consigli regionali nel contesto decisionale europeo
Palazzo Pirelli. Presidenti a confronto sul ruolo dei Consigli regionali nel contesto decisionale europeo

Si è conclusa questo pomeriggio, al Palazzo Pirelli di Milano, la settimana europea dedicata all'approfondimento e alla discussione del processo di integrazione e delle politiche europee con l'Assise sul ruolo delle Assemblee legislative regionali in Europa".
 
L'incontro finale dal titolo "I Consigli regionali italiani per un' Europa dei Popoli e delle Regioni",  cui ha preso parte anche il presidente del Consiglio regionale del Molise, Vincenzo Niro, è stato un momento di riflessione e confronto sul ruolo che i nostri Parlamenti intendono esercitare all'interno del processo decisionale europeo, soprattutto in virtù degli importanti appuntamenti politici e istituzionali del prossimo anno e dell'elaborazione strategica delle politiche europee 2014-2020. 
 
Dalle considerazioni approntate, in particolare, è emerso come «occorra ridefinire il ruolo dei Parlamenti regionali nel processo costituente e nell'elaborazione di norme e di provvedimenti dell'Unione Europea e creare, al contempo, un più stretto coordinamento tra le Regioni e tra Regioni e Governo per il recepimento uniforme del diritto europeo», ha chiarito Niro.
 
Cooperazione che si richiede, ha detto il presidente del Consiglio regionale del Molise, «anche tra i Parlamenti regionali e il Comitato delle Regioni in un contesto di una governance europea multilivello, nonché tra Governo, Parlamento Nazionale e Parlamenti regionali nel processo decisionale europeo alla luce delle novità introdotte dalla L.234/2012».