1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Agro-Star, presentato a Sofia il database transnazionale

Rete transnazionale per il supporto alle piccole e medie imprese nei settori dell'allevamento animale e dell'orticoltura
Rete transnazionale per il supporto alle piccole e medie imprese nei settori dell'allevamento animale e dell'orticoltura

Incrementare la competitività delle Piccole e Medie Imprese, promuovere e facilitare le relazioni innovative d'impresa, fornire risposte ai bisogni dei servizi di supporto per le imprese del settore orticolo e dell'allevamento animale mediante un approccio transnazionale integrato: sono gli obiettivi principali del progetto internazionale Agro-Start, finanziato dall'Unione Europea, presentato lo scorso febbraio a Bucarest, che ha come protagonisti sette Paesi del Sud-est Europa (Romania, Bulgaria, Grecia, Italia, Slovenia, Repubblica di Macedonia ed Albania).

Agro-Start vede in qualità di partner l'Ateneo molisano, con il Dipartimento di Agricoltura Ambiente e Alimenti, e la Regione Molise; presuppone, inoltre, il coinvolgimento delle autorità pubbliche regionali, le associazioni d'impresa, le Camere di commercio, le organizzazioni per la promozione del commercio e le altre agenzie pubbliche e private, società di consulenza, i sindacati, organizzazioni non governative, federazioni di lavoratori ed impiegati ed altri stakeholder rilevanti.

Sono cento le organizzazioni di sostegno alle imprese nei settori dell'orticoltura e della riproduzione animale che sono già parte del database transnazionale sviluppato dal Bulgaria Economic Forum ( BEF ) nell'ambito del progetto Agro-Star. Il database è stato presentato nel corso della Conferenza transnazionale per le PMI e i Servizi di supporto alle imprese, che ha avuto luogo il 14 novembre 2013 presso lo "Sheraton Sofia Hotel Balkan" a Sofia. Uno strumento molto importante che aiuterà le organizzazioni di sostegno alle imprese a migliorare la loro valutazione delle PMI. Sarà inoltre, uno strumento di ricerca del servizio di supporto più adeguato e includerà anche i fornitori di prodotti nei paesi partecipanti.
 

Durante la conferenza, la signora Christina Zlatanova, direttore amministrativo del Bulgaria Economic Forum Bulgaria e coordinatore del progetto Agro-Star per BEF, ha spiegato che «la banca dati transnazionale sosterrà i fornitori di prodotti e le società che forniscono supporto alle PMI nei settori dell'orticoltura nel promuovere con successo la propria attività non solo nel proprio Paese, ma anche all'estero e aiuterà le stesse PMI a trovare il miglior servizio e il miglior prodotto di cui hanno bisogno».


E' possibile consultare la banca dati transnazionale  alla pagina web del progetto AGRO -START : http://www.agro-start-see.eu/ .

Alla conferenza hanno partecipato 80 rappresentanti del settore pubblico e privato e delle ONG che forniscono supporto per lo sviluppo nel settore della riproduzione animale e dell'orticoltura provenienti da Albania , Bulgaria , Grecia, Italia , R. Macedonia , Romania, Slovenia, così come piccole e medie imprese coinvolti direttamente o indirettamente in questi settori.
La conferenza è stata aperta dalla signora Atidzhe Alieva - Veli , vicedirettore esecutivo del Fondo statale per l'Agricoltura della Bulgaria e dal signor Igor Zlatkov, direttore dell'Agenzia Nazionale di Macedonia, che hanno presentato delle best practices per stimolare le PMI nei settori della riproduzione animale e dell'orticoltura nei loro paesi. La sig.ra Biljana Petrovsk-Mitrevska, responsabile della comunicazione del progetto Agro-Star, ha sottolineato l'importanza di progetti come Agro-Star che aiutano ad aumentare la competitività delle PMI e promuovono e facilitano l'imprenditorialità innovativa, dando risposta alla necessità di un servizio di supporto specifico per le PMI dei settori target  che si adatti ad un approccio transnazionale e alle reti integrate di mercato.

Sono stati inoltre presentati, nel corso della conferenza, pratiche di business e casi studio sulla fornitura di servizi di sostegno per le PMI dei paesi partner del progetto. Adolfo Fabrizio Colagiovanni, moderatore di questa sessione, ha sottolineato che nell'ambito del progetto sarà sviluppata una guida contenente le migliori buone pratiche individuate durante i cinque workshop tematici svoltisi nel periodo precedente la conferenza. La guida conterrà 30 buone pratiche selezionate includerà informazioni su: trasferimento di innovazioni, pedaggi per entrare in nuovi mercati e per l'internazionalizzazione delle PMI, procedure innovative per soddisfare gli standard di qualità europei, strumenti per la diagnostica e la valutazione, strumenti di sostegno finanziario e approcci innovativi per la promozione dell'imprenditorialità. Nell'ambito del progetto, inoltre, sarà sviluppato un Protocollo dei servizi di supporto che guiderà gli enti che forniscono sostegno alle imprese su come fornire i migliori servizi al fine di migliorare la loro competitività .
 
Dalla conferenza Agro-Star è emerso che i paesi della zona del Sud Est Europa dovrebbero cooperare e lavorare di più per l'economia e lo sviluppo dell'agricoltura, rendendo accessibili le reti di commercializzazione dei prodotti, condividendo le esperienze, utilizzando le nuove tecnologie e allacciando contatti commerciali nei settori di riferimento .
La conferenza ha fornito oltremodo l'occasione di una benefica interazione tra gli esperti del settore, le organizzazioni di sostegno alle imprese e i fornitori di servizi.