1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

"20.000 libri sotto l'albero", il regalo di Natale della Fondazione Molise Cultura alle scuole. Frattura: e ora pensiamo a un nome nuovo per l'ex Gil

Fondazione Molise Cultura
Fondazione Molise Cultura

Libri sotto l'albero di Natale delle scuole molisane. Tantissimi libri, 20 mila, che raccontano con voci e sguardi ogni volta diversi il Molise. Questa, la splendida iniziativa presentata ai giornalisti stamani nella sede della Fondazione Molise Cultura dal presidente Paolo di Laura Frattura  insieme al direttore Sandro Arco e al consigliere regionale delegato Nico Ioffredi.

Regali speciali per il prossimo Natale con la donazione alle scuole di gran parte delle pubblicazioni Enne curate dall'editore Enzo Nocera. La Fondazione ha acquistato all'asta il prezioso patrimonio librario del noto intellettuale molisano. Duemila euro per 30 mila volumi dedicati al Molise, tutti ora registrati e catalogati nella Fondazione grazie all'impegno di quattro volontarie, Katerina Barone, Valeria Di Vincenzo, Carmen Izzi e Tiziana Lastoria.

"Memoria, conservazione e consapevolezza della nostra storia: il recupero di tutti questi testi era un dovere - il riconoscimento del presidente Frattura e del direttore Arco -. Con appena 2 mila euro e lo straordinario lavoro di archiviazione portato avanti da giovanissime professioniste, alla cui generosità e passione dobbiamo tanto, siamo riusciti a mettere in salvo il nucleo fondante della biblioteca della nostra Fondazione".

"Un patrimonio, quello delle pubblicazioni Enne, - ha evidenziato il consigliere Ioffredi -, che adesso mettiamo a disposizione dei nostri ragazzi. Pagine che sono e saranno materiale fruibile per tutta la collettività".

Di ogni titolo delle edizioni Enne la Fondazione ha conservato e preservato un numero minimo di copie a disposizione della biblioteca. Per l'arricchimento della stessa si procederà di concerto con l'Assessorato alla cultura e l'Iresmo, oltre alla prospettiva di una possibile convenzione con il Conservatorio Lorenzo Perosi.

"Abbiamo concluso la costituzione degli organi della Fondazione - ha annunciato il presidente Frattura -, con la nomina dei consiglieri di amministrazione: la professoressa Antonella Presutti come membro esterno e l'avvocato Maria Fusaro come membro interno. Arricchiamo ogni giorno di più di contenuti il contenitore della Ex Gil: l'internazionalità della mostra di Gino Marotta dà ragione a una scommessa che tutti insieme abbiamo fatto. Il prossimo obiettivo - ha aggiunto -, sarà l'indicazione di un nuovo nome per questa sede. Ex Gil non è più adatto: da questo momento abbiamo tutti il compitino per casa: un'idea migliore", la sfida lanciata da Paolo Frattura a conclusione della conferenza stampa.