1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Intitolazione della sede della giunta regionale, Frattura: "Palazzo Carlo Vitale, il Palazzo del Molise e dei Molisani"

La cerimonia presso la sede della giunta regionale
La cerimonia presso la sede della giunta regionale

Via Genova, 11, a Campobasso, torna a essere un indirizzo. Solo questo, come è giusto che sia per una strada. La sede della presidenza della giunta regionale prende il nome del primo presidente della Regione Molise e diventa Palazzo "Carlo Vitale".

Stamani, nel giorno della ricorrenza dei 50 anni dell'Istituzione della Regione, la commossa e intensa cerimonia di intitolazione.

Il governatore Paolo di Laura Frattura, alla presenza della signora Vitale e delle tre figlie Assunta, Annalisa e Francesca, ha scoperto la targa posta all'ingresso del Palazzo in onore dell'illustre e illuminato politico, eletto nel 1970, a soli 40 anni, primo presidente della giunta regionale del Molise. La targa è stata benedetta dalla preghiera dell'arcivescovo di Campobasso-Bojano, Monsignor GianCarlo Bregantini.

"Tra i primi nostri atti - il ricordo del governatore Frattura -, c'è stato l'accoglimento della proposta dell'Associazione degli ex Consiglieri regionali per l'intitolazione di questa sede istituzionale. Diciamo grazie alla famiglia Vitale, alla signora Diana e alle sue figlie, per la condivisione mostrata da subito per questa nostra sentita e partecipata iniziativa".
"Nel segno dell'attualità estrema e straordinaria del disegno politico che il presidente Carlo Vitale aveva in mente per il nostro Molise - ha proseguito Paolo Frattura -, oggi celebriamo la memoria di un uomo illuminato, simbolo di rigore, sobrietà e vicinanza ai cittadini. Emblema di lungimiranza.
 
Il presidente Vitale si fece portatore della necessità di un riequilibrio tra Stato e periferia, attraverso la scoperta e la valorizzazione di temi e ambiti di centrale importanza per la nostra cultura e la nostra economia. La sua idea di sviluppo per il nostro territorio, pensata e strutturata nel 1970, mette in evidenza tutti i ritardi che abbiamo accumulato rispetto a quella visione così moderna e contemporanea. Tanto si è fatto, ma tanto si deve fare", ha ammesso il governatore.

"Con questa giornata rimarchiamo il rispetto che dobbiamo a quell'insegnamento attuale, a quella progettualità politica che ci ha consentito di diventare quello che siamo e che ci impone ora, ancora, di assumere, noi per primi, il peso delle tante responsabilità. Dunque, con onore ed emozione, nella memoria del primo presidente della nostra Regione - ha concluso Frattura -, nel nome di Carlo Vitale, da oggi via Genova, Palazzo "Carlo Vitale", il Palazzo del Molise e dei Molisani".