1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Filiera tessile, Petraroia sulla prospettiva di ripresa del settore a partire dalla Ittierre

L'assessore Michele Petraroia
L'assessore Michele Petraroia

«Sarà il Tribunale di Isernia a stabilire se le proposte imprenditoriali pervenute per rilanciare l'Ittierre andranno accolte o meno. In tutti i casi, qualunque sarà la decisione dei magistrati, per i lavoratori scatterà il diritto ad accedere alla Cassa Integrazione Straordinaria per 12 mesi  -eventualmente prorogabili se ne ricorreranno le condizioni tecniche -  e, al termine di tale periodo, scatterà la copertura della mobilità retribuita in applicazione della legge n.223/91 per altri due anni per chi è al di sotto dei 40 anni d'età, tre per la fascia compresa tra 40 e 50 anni, quattro per gli over 50. 
 
La conquista di queste tutele da parte delle rappresentanze sindacali non è un elemento da ritenere secondario e neppure scontato, viste le criticità procedurali e le complessità di una vertenza nata sotto una cattiva stella per errori gestionali, finanziari, istituzionali e ministeriali su cui è stato steso un velo omertoso. Il compito dell'Assessorato al Lavoro è quello di cooperare con l'Unità di crisi insediata presso il Ministero dello Sviluppo economico per sostenere progetti industriali finalizzati a utilizzare gli impianti dell'Ittierre attraverso il reimpiego dei lavoratori. 
 
Questa funzione non potrà e non dovrà venire meno in nessun caso, interloquendo sia con gli Organi della procedura e sia con la Curatela, perché l'obiettivo delle forze sociali e delle istituzioni è il reimpiego del personale e la salvaguardia di un patrimonio di competenze professionali più unico che raro nel panorama industriale nazionale. La presentazione di più offerte imprenditoriali confermano l'interesse degli operatori economici a scommettere sul rilancio della filiera tessile molisana, e la pluralità di più iniziative produttive dovrà essere incentivata con lo strumento del Contratto di sviluppo da sottoscrivere col Governo dopo il riconoscimento dell'Area di crisi nel Distretto Bojano-Isernia-Venafro. 
 
La visione di una prospettiva di ripresa economica di un territorio in cui insistono mille addetti ex Ittierre, o meglio, ex- IT Holding,  cui vanno aggiunti altri e mille dell'indotto del tessile, rientra nei doveri delle istituzioni locali e regionali, che hanno l'obbligo di individuare con umiltà una politica industriale concreta che non sia assistita e che sappia sbaragliare la concorrenza sui mercati nazionali ed esteri».
                                                                                   
                                                                                                 Michele Petraroia