Regione Molise Homepage

Regione Molise

PSR 2014/2020, l'Assessore Facciolla incontra l'Ance Molise

Facciolla: "Tra le misure previste nel PSR 2014/2020- afferma Facciolla- alcune riguardano l'ammodernamento e le infrastrutture."
Facciolla: "Tra le misure previste nel PSR 2014/2020- afferma Facciolla- alcune riguardano l'ammodernamento e le infrastrutture."

Costruttivo l'incontro svoltosi in mattinata, presso la sede Assindustria di Campobasso, tra l'Assessore regionale alle Politiche Agricole, Vittorino Facciolla e l'A.N.C.E. Molise (Associazione Nazionale Costruttori Edili Molise).
 
Un appuntamento richiesto dagli associati per verificare le possibili opportunitÓ lavorative in relazione al nuovo Piano di Sviluppo Rurale della Regione Molise, approvato il 22 luglio. Come sottolineato dall'Assessore Facciolla, la nuova programmazione potrÓ contare su circa 210 milioni di Euro, cui andranno ad aggiungersi ulteriori 40 milioni di Euro derivanti dal cofinanziamento. 
 
"Tra le misure previste nel PSR 2014/2020- afferma Facciolla- alcune riguardano l'ammodernamento e le infrastrutture. Sul tema di 'impresa agricola non pi¨ provinciale' ci giochiamo il futuro del Molise". 
 
Pochi ma chiari gli Asset strategici sui quali convogliare le risorse a disposizione. Asset inerenti principalmente il settore agricolo ma che, tuttavia, interesseranno in qualche modo anche l'edilizia mediante fondi che prevedono ristrutturazioni e riqualificazioni a ridosso di aree tratturali, rete viaria ed infrastrutture. 
 
Un incontro teso a capire se ed in che modo il mondo agricolo possa riversare parte delle risorse alle imprese edili per la costruzione di opere che possano riguardare la sfera agricola. "E' importante- conclude l'Assessore- puntare sulla velocitÓ e la cooperazione per poter essere competitivi, in modo tale da portare il nostro territorio fuori dall'ambito regionale". 
 
Il Presidente dell'Ance Molise, Umberto Uliano, nel ritenere positivo l'incontro, ha apprezzato la disponibilitÓ dell'Assessore Facciolla concordando ulteriori momenti di confronto ad iniziare giÓ dalla ripresa delle attivitÓ subito dopo la pausa estiva.

 
 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito