Regione Molise Homepage

Regione Molise

Regime Quote Latte

A partire dal 1984 la CEE ha istituito un regime di controllo sul settore lattiero caseario volto a ridurre sia lo squilibrio tra offerta e domanda di latte e prodotti lattiero-caseari, sia le conseguenti eccedenze strutturali che all'epoca appesantivano il settore. Tale sistema Ŕ basato sull'attribuzione ad ogni azienda produttrice di un Quantitativo di Riferimento Individuale (Quota Latte: quantitativo massimo che l'azienda pu˛ produrre ogni annata) e sull'imposizione di un prelievo sui quantitativi di latte raccolto o venduto direttamente eccedenti tale limite di garanzia. Questo regime di controllo Ŕ stato prorogato, con regolamenti successivi, fino al 2015. La Regione Molise ha il compito di emanare i criteri per l'assegnazione del quantitativo individuale di riferimento di latte affluito nel bacino regionale. Una ditta molisana che intenda raccogliere il latte bovino direttamente dai produttori per poi commercializzare il latte raccolto, pertanto, deve essere riconosciuta dalla Regione Molise e, dopo il riconoscimento, Ŕ inserita nell'Albo regionale dei primi acquirenti con un suo specifico numero d'Albo; Ŕ compito del produttore di latte accertarsi preventivamente che la sua produzione lattiera sia conferita ad una ditta dotata di riconoscimento regionale.La Regione, entro il 31 marzo di ogni anno, aggiorna l'albo degli acquirenti riconosciuti per il periodo successivo e lo pubblica sul Bollettino Ufficiale della Regione Molise (B.U.R.M.).

 
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito