1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Giorno del Ricordo, il messaggio del Presidente Pietracupa

Pietracupa: «Giorno del Ricordo e memoria storica sono fondamentali per affrontare le contraddizioni del  presente»
Pietracupa: «Giorno del Ricordo e memoria storica sono fondamentali per affrontare le contraddizioni del presente»

In occasione del Giorno del Ricordo, che in Italia si celebra il 10 febbraio in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata, il Presidente del Consiglio regionale, Mario Pietracupa, ha diffuso il seguente messaggio:  

«A distanza di pochi giorni dalla commemorazione della shoah, che ha visto gli studenti molisani protagonisti di una interessante iniziativa al Teatro Savoia di Campobasso, è doveroso rinnovare la memoria della tragedia di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, dei fiumani e  dei dalmati nel secondo dopoguerra, della più complessiva vicenda del confine orientale.

Alto è il contenuto storico civile del Giorno del Ricordo, che si celebrerà domani 10 febbraio. A causa dell'emergenza maltempo che ha colpito così duramente il nostro territorio, non è stato possibile organizzare un incontro con le scuole, sicché mi limito a riportare, nel segno del più autentico rispetto, quanto emerso dalla riflessione elaborata dai nostri giovani in occasione del 27 gennaio: ciascuno di noi può, attraverso la memoria storica, saper affrontare le contraddizioni del presente, conoscere e saper prendere decisioni, esercitando la propria volontà e concorrendo a costruire se stessi e il proprio mondo.

È noto che sul tema delle foibe l'indagine storica ha fatto  risaltare indugi e ritardi, imputabili anche a motivazioni di natura culturale e ideologica, ma la rinnovata volontà di ricerca della verità concorre a sostenere la comune convinzione che la conoscenza della storia conduce ad ispirare ed alimentare la vita per far emergere, lucidamente e coraggiosamente, quel che è stato e, al contempo, a fare in modo di vigilare a che gli errori e le tragedie del passato possano non ripetersi, nel segno della difesa dei diritti e delle conquiste, sebbene perfettibili, della nostra democrazia».