1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Bonifica amianto, in arrivo 530 mila euro

Velardi: «Stiamo riprogrammando alcune risorse economiche da destinare alle aziende che sono già intervenute con i lavori di bonifica»
Velardi: «Stiamo riprogrammando alcune risorse economiche da destinare alle aziende che sono già intervenute con i lavori di bonifica»

«Grazie ad un nostro provvedimento, che ha visto un impegno economico di circa 530.000 euro, i privati che chiesero nel 2005 un contributo per rimuovere l'amianto dalle proprie abitazioni, vedranno concretizzarsi il finanziamento. Abbiamo inteso dare priorità ai cittadini, in questa fase, portando ad esaurimento la graduatoria esistente ormai da sette anni. Sono state inoltre finanziate anche 7 istanze che provenivano da altrettante attività produttive,  presenti nella graduatoria apposita».

Lo ha detto l'Assessore regionale all'Ambiente, Luigi Velardi, in relazione all'intervento regionale che rientra nelle azioni previste dalla Legge regionale n.20 del 7 maggio 2003, inerente "Interventi urgenti per la bonifica dell'amianto", con la quale la Regione ha inteso favorire la rimozione del materiale contenente amianto, e nella Delibera di Giunta regionale del 31 maggio 2005 con cui è stato approvato il bando "Avviso pubblico per la concessione di contributi a favore di soggetti pubblici e privati per interventi urgenti di bonifica dell'amianto".

«Siamo estremamente sensibili -  ha detto ancora Velardi  - alla questione legata  allo smaltimento ed alla bonifica amianto; stiamo, infatti, riprogrammando alcune risorse economiche, così da poterle destinare in futuro anche all'esaurimento della esistente graduatoria delle aziende che attendono il contributo per bonificare i propri stabilimenti, oppure per contribuire parzialmente all'investimento che gli imprenditori hanno autonomamente sostenuto per risanare le proprie strutture».