1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Riduzione numero Consiglieri regionali, conferenza stampa di Pietracupa

Palazzo Moffa. L'incontro di questa mattina con i giornalisti
Palazzo Moffa. L'incontro di questa mattina con i giornalisti

Il Presidente del Consiglio regionale, Mario Pietracupa, dopo la comunicazione ricevuta dal Prefetto di Campobasso, S.E. dottor Stefano Trotta, in merito all'adeguamento dello Statuto regionale alle prescrizioni del Decreto legge n.138/2012 che si occupa della riduzione del numero dei consiglieri e degli assessori regionali e della legge elettorale, ha tenuto nella tarda mattinata una conferenza stampa.

«Vorrei innanzitutto ringraziare - ha detto Pietracupa - il Prefetto di Campobasso per il costante supporto a tutte le Istituzioni ed, in particolar modo, a quella regionale che, come è noto a tutti, vive una situazione di estrema delicatezza in relazione agli atti da adottare. Il Dottor Trotta ha segnalato l'esigenza di modulare il numero dei consiglieri alle prescrizioni del Decreto, prevedendo il recepimento della norma in un atto statutario. Un iter che comporta, da parte del Consiglio, la necessità di trovare tempi e modi per mettere in pratica tali indicazioni».

Il Prefetto di Campobasso, in effetti,  ha precisato «che l'improcrastinabilità dell'intervento si colloca nel più ampio disegno governativo finalizzato alla revisione e razionalizzazione della spesa pubblica quale indispensabile strumento per fronteggiare l'attuale crisi congiunturale».
«Al tal riguardo - si legge sempre nella nota giunta da Piazza Prefettura - la situazione di depotenziamento dell'Assemblea regionale può trovare una possibilità di superamento ove si tratti di legiferare su materie ritenute urgenti e indifferibili».


Il Presidente Pietracupa  ha auspicato, quindi, di recepire il messaggio del Prefetto il prima possibile e di risolvere con rapidità gli eventuali problemi organizzativi che potranno presentarsi: «Ritengo sia una responsabilità, non solo istituzionale e amministrativa ma anche morale, adeguare il nostro Statuto alle esigenze del momento, seguendo le linee guida tracciate dal Prefetto. Ed è chiaro, come specifica il Dottor Trotta, che rimodulando il numero dei consiglieri si aprirebbe la strada ad una riforma elettorale, in quanto con ventuno eletti in Consiglio andrebbero rivisti i meccanismi a garanzia della rappresentanza elettorale».


«Insieme al Presidente Iorio - ha concluso Pietracupa -  abbiamo ritenuto di dover mettere in discussione lo Statuto non promulgato, ma approvato ed impugnato, con l'unica modifica che era proprio quella del numero dei consiglieri regionali, trovando in questo la condivisione degli altri colleghi di Palazzo Moffa».