1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Zuccherificio del Molise, vertice in Regione

Il Tavolo di concertazione tra Regione, azienda e sindacati
Il Tavolo di concertazione tra Regione, azienda e sindacati

Il Presidente della Regione, Michele Iorio, ha incontrato nella tarda mattinata di oggi, presso la Sala Giunta del Palazzo della Regione, i rappresentanti sindacali dei lavoratori dello Zuccherificio del Molise. Presenti all'incontro l'Assessore alle Politiche agricole, Angiolina Fusco Perrella, l'Assessore alle Attività produttive, Michele Scasserra, l'Assessore alla Programmazione, Gianfranco Vitagliano, e l'Amministratore delegato dello Zuccherificio, Alberto Alfieri.

Nella riunione si è parlato del percorso da seguire per giungere ad attuare le procedure concordatarie e quelle legate alla piena operatività delle NewCo. Ciò assicurando, in questi passaggi, nell'ambito di un impegno comune, una garanzia occupazionale a tutti i lavoratori dello stabilimento termolese.

Il Presidente Iorio, ribadendo la volontà più volte testimoniata dal Governo regionale di mantenere nel Molise la produzione saccarifera e proteggere parallelamente i livelli occupazionali, ha assicurato il pieno impegno del suo Esecutivo a mettere in campo ogni tipo di sforzo, anche finanziario, per delineare un futuro lavorativo a coloro i quali non faranno parte del personale della NewCo.

«Contemporaneamente - ha detto ancora il Presidente della Regione - dobbiamo proseguire nell'azione finalizzata a dare anche alla filiera bieticola la possibilità di aumentare la produzione in Molise, per soddisfare il fabbisogno del nuovo Zuccherificio. Un sostegno che potrebbe essere relazionato all'abbattimento dei costi di produzione, dell'acqua e dei trasporti oltre che, ovviamente, a cercare di mantenere una puntualità ragionevole dei pagamenti dei corrispettivi».

«Ad ogni modo - ha concluso il Presidente - guardando nel complesso la situazione, e nello specifico la condizione dei numeri, si può essere moderatamente ottimisti circa la possibilità, che oggettivamente era alla nostra portata, di dare ad ogni dipendente dello Zuccherificio un futuro confacente alle aspettative. Ciò, ovviamente, se tutti, Regione, Azienda, Sindacati e lavoratori, continueremo ancora a mostrare disponibilità ed impegno».