1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Giornata mondiale del turismo, Molise in vetrina

Roma. Da sinistra nella foto: Mons.Lusek, Mons.Bregantini, il Ministro Gnudi e il Presidente Iorio
Roma. Da sinistra nella foto: Mons. Lusek, Mons. Bregantini, il Ministro Gnudi e il Presidente Iorio

«Il Molise è lieto di ospitare questo evento. Rappresenta una vetrina importante e qualificata per mostrare le sue bellezze, le sue evidenze storico-artistiche, l'accoglienza della sua gente, le tradizioni che connotano la sua identità e i valori millenari che tramanda da generazione in generazione. Poche regioni come il Molise possono fregiarsi di un'offerta turistica così variegata, che risponde a molteplici interessi, che attira l'attenzione di viaggiatori-turisti diversi (arte, storia, fede, ambiente, gastronomia ecc.) e con diverse redditualità.
 
E' una terra ancora poco conosciuta ma che regala a chi ha voglia di scoprirla sorprese e accoglienze uniche. Credo ancora che il Molise sia uno dei pochi territori nella Penisola in cui il tema di quest'anno, "turismo e sostenibilità energetica", della Giornata mondiale del turismo, sia davvero riscontrabile nei suoi centri, nei paesaggi, nelle sue colline, nel suo mare, nelle sue vette innevate e in generale nella sua ruralità».

Lo ha detto il Presidente della Regione, Michele Iorio, intervenendo oggi a Roma, presso il Ministero del Turismo, alla conferenza stampa di presentazione della Giornata mondiale del turismo che quest'anno, in collaborazione con la CEI e  l'Arcidiocesi di Campobasso-Bojano, si terrà in Molise i prossimi 29 e 30 settembre.


Presenti alla conferenza stampa il Ministro del Turismo, Piero Gnudi, l'Arcivescovo Metropolita per il Molise, Giancarlo Bregantini, il Direttore della Pastorale Turismo della Cei, Monsignor Mario Lusek, e i Rettori dei Santuari dell'Addolorata di Castelpetroso e Santa Maria della Libera di Cercemaggiore.


A riguardo, il Presidente Iorio ha poi ringraziato l'Arcivescovo Bregantini per aver voluto fortemente questa iniziativa, per aver coinvolto positivamente la Cei e per aver dato un'occasione molto rilevante al Molise per offrirsi all'attenzione di un pubblico qualificato e qualificante quale quello che caratterizza, da ormai decenni, le Giornate del Turismo.
Apprezzando l'invito del Ministro Gnudi a condividere una politica strategica del turismo, sia a livello nazionale che regionale, il Presidente Iorio ha evidenziato come proprio accogliendo questo invito si possa immaginare di riuscire ad accendere l'attenzione su quell'Italia "minore" e poco conosciuta, come il Molise, che fatica ad imporsi rispetto ad un'Italia "maggiore", più famosa e identificante l'intero Paese in un contesto internazionale.


«La vera Italia - ha detto Iorio - è quella delle grandi città ricche di storia e di arte, ma è anche quella dei piccoli territori, molti interni, che sono scrigno conservatore e protettore di cultura, tradizioni e valori. Quella cultura, quella tradizione e qui valori che hanno fatto conoscere il nostro Paese all'intero mondo e che attirano nella Penisola viaggiatori e turisti da secoli».
Il Presidente Iorio ha poi ricordato come il Molise, in controtendenza alla media nazionale, abbia registrato in questo periodo di crisi un +11% di presenze nel periodo estivo (dati dello stesso Ministero del Turismo) e che la stessa regione risulti la terza in Italia per investimenti sull'albergo diffuso.
«Evidentemente - ha concluso - siamo sulla buona strada. Dobbiamo continuare il percorso intrapreso consapevoli che investire in turismo e in cultura significa creare le basi concrete di una crescita duratura».


Le due giornate del 29 e 30 settembre sono dense di impegni ed appuntamenti, anche perché all'interno del programma sono state inserite attività di due progetti di cooperazione nei quali il Molise ha un ruolo rilevante: Adristorical (turismo) e Alternergy (ambiente).
La giornata del 29 è molto diversificata: la mattina del 29, a Castelpetroso, ci sarà un  incontro con i partner del progetto Adristorical ed alcuni tour operator che poi saranno impegnati in un giro turistico nel Molise.  E' previsto un saluto del Presidente, a Castelpetroso, ad inizio lavori.
Nel pomeriggio, invece, a Campobasso  ci sarà un meeting molto tecnico sul progetto Alternergy: interverranno esperti del settore e i partner del progetto. In serata, sempre a Castelpetroso, le Province presenteranno itinerari molisani ai convegnisti.  Seguirà  una cena con i  partecipanti e le autorità.


Il 30 settembre  si svolgerà un convegno presso  la sede dell'ex GIL a Campobasso con inizio alle ore 10.00, che verterà sul turismo e la sostenibilità ambientale.  Il Presidente Iorio terrà la relazione introduttiva. La Segreteria del Ministro ritiene quasi certa la partecipazione del Ministro.