1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Viabilità, novità positive per Rivolo e Fresilia

Nagni: «Possibile in breve tempo un nuovo sviluppo viario per il Molise»
Nagni: «Possibile in breve tempo un nuovo sviluppo viario per il Molise»

Riunione presso l'Assessorato regionale ai Lavori pubblici sull'Accordo di programma quadro tra la Regione Molise e le Province di Campobasso ed Isernia per l'utilizzo delle risorse derivanti dal conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle Regioni e agli enti locali, attraverso il decreto legislativo n. 112del 31 marzo 1998.
 
Nell'ambito degli incontri con i due enti provinciali, si è discusso di come ottimizzare l'utilizzo dei fondi ancora a disposizione della Provincia di Campobasso  e della Provincia di Isernia da destinare al completamento di opere e progetti per la cui presentazione sono stati prorogati i termini fino al 30 giugno 2014.
L'occasione è stata propizia anche per parlare dei collegamenti del cosìddetto Rivolo e della Fresilia, due importanti questioni che da molto tempo attendono interventi risolutivi e che sono state oggetto di un accurato sopralluogo da parte dell' assessore Nagni e dei tecnici regionali.  
 
«Per quanto riguarda la Fondovalle del Rivolo - ha dichiarato l'assessore Nagni -   è stata assicurata, da parte della Provincia di Campobasso, la consegna di tutta la documentazione necessaria all'avvio immediato dei lavori>>. <<Questo  - ha commentato  - rende concreta l'ipotesi che il tratto mancante del Rivolo, nel giro pochi mesi, possa finalmente andare ad agganciarsi al tratto finale della tangenziale ovest, creando così un nuovo flusso viario che dalla Bifernina, all'altezza di Castropignano,  arriva all'ingresso di Campobasso. Con la Provincia di Isernia si è discusso, invece, della possibilità di immaginare una modifica al tracciato del tratto finale della Fresilia, che andrebbe a ricongiungersi alla Trignina con maggiore facilità e con costi più contenuti». 
 
«In poco tempo  - ha concluso con soddisfazione l'assessore  -  potremmo chiudere due grandi opere fino ad ora rimaste incompiute, coerentemente con l'obiettivo che l'attuale Governo regionale si è imposto: migliorare la viabilità complessiva del Molise portando a termine interventi già programmati, ma anche  mettendo in cantiere nuovi progetti».