1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione

Regione Molise Homepage

Regione Molise
  1. Homepage
  2. Area intranet
  3. Mappa
  4. Stampa

Menu di sezione

Contenuto della pagina

Farnesina, Molise Regione pilota

Petraroia. Il vicepresidente sta lavorando alacremente ad una nuova prospettiva di molisanità nel mondo
Petraroia. Il vicepresidente sta lavorando alacremente ad una nuova prospettiva di molisanità nel mondo

Nell'incantevole scenario del Salone internazionale delle Conferenze presso il Ministero degli Affari Esteri, nel corso del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (C.G.I.E.)  tenutosi dal 27 al 29 giugno scorsi, la Regione Molise, con particolare riferimento al  Servizio rapporti con i molisani nel mondo, ha ottenuto una importante menzione.
 
Al Molise è stato riconosciuto il ruolo di Regione pilota e di laboratorio sperimentale per la ricognizione di tutte le comunità degli italiani presenti all'estero, di come si sono organizzate e che cosa offrono, i cui dati, in via di elaborazione, grazie alla professionalità e all'operatività del Servizio regionale competente che si sta adoperando in maniera certosina, verranno successivamente messi a disposizione del Ministero degli Affari Esteri e dai quali potranno attingere non poche informazioni tutti coloro i quali ne siano interessati. 
 
Ne ha dato comunicazione il vicepresidente della Giunta regionale, Michele Petraroia, nel corso di un incontro con la stampa, presso la sede dell'Assessorato regionale di Via Toscana a Campobasso, cui hanno preso parte il dirigente regionale del Servizio Promozione turistica e Rapporti con i molisani nel mondo, Maria Relvini, il funzionario responsabile dell'Ufficio Promozione di iniziative e attività a favore dei molisani nel mondo e dei giovani, Maria Tirabasso, il vicepresidente della Federazione Europea delle Associazioni dei Molisani (FEAM), Angelo Berardini.
 
«Sviluppare serie e costanti politiche di collaborazione, intensificando i legami con i nostri corregionali presenti all'estero - ha precisato il vicepresidente dell'Esecutivo regionale, Michele Petraroia -  non può che fare del bene al nostro Molise a livello sociale, economico e culturale. Abbiamo approntato un bando, rivolto a trenta giovani laureati molisani, relativo a percorsi di internazionalizzazione che permetteranno ai nostri giovani di svolgere un periodo all'estero e per la cui realizzazione sarà fondamentale il contributo delle associazioni dei molisani nel mondo».
 
Il vicepresidente della Giunta regionale, inoltre, ha informato i presenti che domattina, alle ore 10.00, presso il Convento dei Padri Domenicani di Cercemaggiore, alla presenza di Sua Eminenza Cardinale Francesco Monterisi e di Mons. Padre GianCarlo Maria Brigantini, sarà consegnata una copia dell'importante riconoscimento che il governo brasiliano ha voluto concedere a Padre Libero Zappone per i suoi 50 anni di attività missionaria, dapprima nelle favelas di Rio de Janeiro e oggi in quelle di San Paolo del Brasile.


«È questo il Molise che vogliamo esportare all'estero - ha precisato l'assessore Petraroia -  ed è per tale ragione che, nel Piano triennale per i molisani nel mondo 2014/2016, che ci apprestiamo a realizzare, individueremo investimenti non soltanto di carattere economico, ma soprattutto culturali, cercando di coinvolgere l'Università e il mondo della scuola, oltre alle Amministrazioni locali, i sindacati e i patronati, l'associazionismo e i diversi attori che possano aiutarci a sviluppare un percorso condiviso che ci apra alla collaborazione verso l'esterno per un Molise virtuoso, internazionalizzato ed inclusivo».